AL VIA ‘SANTE, MISTICHE E GRANDI MERETRICI’ A BORGIO VEREZZI

Associazione S.P.I.A.Area Press Homepage News Senza categoriaAL VIA ‘SANTE, MISTICHE E GRANDI MERETRICI’ A BORGIO VEREZZI

1_SANTE, MISTICHE_artPrenderà il via venerdì 1 aprile 2016 alle ore 21.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Borgio Verezzi, in Via del Municipio 17, il primo di 5 +1 appuntamenti con SANTE, MISTICHE E GRANDI MERETRICI: incontri dedicati a donne che hanno cambiato il mondo attraverso la fede o la seduzione
La prima serata, intitolata RADICI, è a cura di Pino Raimondo.
L’ingresso è libero.

Promossi dall’Associazione S.P.I.A.- sentieri di psicologia integrata e applicata  in collaborazione con il Comune di Borgio Verezzi, gli incontri vedranno impegnati Stefania Bonora, Carla Crespi, Eleonora De Vecchi, Graziella Frasca Gallo, Nella Mazzoni, Pino Raimondo, Silvia Taliente.

Giunta al terzo anno, la manifestazione, dopo aver toccato le NOBELESSE (donne Nobel della letteratura) e i MAGNIFICI 7 (i vizi capitali) quest’anno si occupa di indagare e raccontare la vita e il pensiero di alcune fra le sante o le mistiche e le ‘grandi meretrici’ che hanno, con il loro agire, nei diversi ambiti e in epoche diverse, influito o modificato significativamente il loro tempo e quelli successivi.

I cinque + 1 incontri saranno:
1 aprile | RADICI: Aspasia e Santa Caterina da Siena a cura di Pino Raimondo
8 aprile | DIVERSAMENTE MISTICHE: Etty Hillesum e Simone Weil a cura di Stefania Bonora e Nella Mazzoni
15 aprile | UN LUCIDO DISEGNO: Santa Teresa d’Avila a cura di Carla Crespi
22 aprile | TRE SECOLI DI DEMI-MONDAINE: Madame de Pompadour, Clèo de Merode, Alessandra di Rudinì, Eleonora Duse a cura di Graziella Frasca Gallo
29 aprile | LA MISTICA SCIENZIATA: Santa Ildegarda da Bingen a cura di Silvia Taliente
L’ultimo incontro, la cui data è ancora in via di definizione, dal titolo: SGUARDI CONTURBANTI  dedicata all’iconografia di SANTE, MISTICHE E GRANDI MERETRICI sarà curato da Eleonora De Vecchi.

Afferma la presidente di S.P.I.A.  Nella Mazzoni: “La scelta è stata durissima: molte sono le donne appartenenti alle diverse ‘categorie’ di cui si sarebbe potuto parlare, ma abbiamo ritenuto di orientarci verso quelle che a nostro giudizio, hanno maggiormente contribuito a cambiare le cose. Alcune sono notissime, altre meno, ma tutte, a loro modo, hanno contribuito a modificare il proprio tempo e quelli successivi. In generale ad affascinarci è stata la loro caparbietà, la loro testardaggine nel seguire il loro sentire.
Abbiamo spaziato dal 470 avanti Cristo, con Aspasia, a personaggi più recenti, come Simone Weil e Etty Hillesum, ragionando sul  concetto di misticismo e santità anche in modo non convenzionale.
L’idea da cui partono questi incontri è sempre quello di offrire uno sguardo differente su donne che per le loro idee o posizione hanno sfidato il proprio tempo riuscendo a lasciare una traccia indelebile.
Ovviamente nel preparare le serate abbiamo ragionato anche su come ‘alleggerire’ i temi e per questo per ogni appuntamento sono previste, oltre alla conferenza vera e propria, due ‘pillole’: la prima dedicata a sante e mistiche meno note, caratterizzate da elementi ‘divertenti’ e comunque leggibili attraverso una lente che ne fornisce una visione inaspettata; la seconda a notizie e curiosità legate al mondo delle case chiuse e del meretricio. Quest’ultimo tema verrà trattato senza alcuna compiacenza, naturalmente, ma fornendo piccoli strumenti per conoscere meglio una realtà che ancora oggi, seppure con forme completamente differenti, ci tocca da vicino, visti i numeri relativi a questo terribile tipo di commercio sessuale, anche internazionale (pensiamo al famigerato ‘turismo sessuale’)”.
L’ingresso alle serate è libero e vi aspettiamo

Comments are closed.