AVARIZIA IN ‘SALSA LIGURE’: 3° APPUNTAMENTO CON I VIZI CAPITALI

Associazione S.P.I.A.Area Press Homepage NewsAVARIZIA IN ‘SALSA LIGURE’: 3° APPUNTAMENTO CON I VIZI CAPITALI
Posted by:
3115 Views

Venerdì 20 marzo 2015 alle ore 21.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Borgio Verezzi, in Via del Municipio 17, si terrà il terzo degli 8 appuntamenti dedicati a I MAGNIFICI 7: conversazioni a tutto campo sui Vizi Capitali.
La terza serata, dedicata all’ AVARIZIA è a cura di Stefania Bonora.
L’ingresso è libero.
1Cartolina_Avarizia
Promossi dall’Associazione s.p.i.a. – Sentieri di Psicologia Integrata e Applicata di Finale Ligure  in collaborazione con il Comune di Borgio Verezzi, e con il patrocinio del Circolo degli Inquieti, I MAGNIFICI 7 vedranno impegnate di volta in volta Stefania Bonora, Oriana Cartaregia, Carla Crespi, Eleonora De Vecchi, Graziella Frasca Gallo, Paola Maritan, Linda Marongiu, Nella Mazzoni, Silvia Metzeltin, Stefano Sancio, Silvia Taliente.

Uno dei Vizi capitali più frequentati nell’era moderna è senz’altro l’AVARIZIA di cui campioni assoluti paiono essere i liguri insieme agli scozzesi….Stefania Bonora, ligure doc, affronterà la serata dedicata all’AVARIZIA attraverso uno sguardo colto e lieve, mettendo in luce gli aspetti deteriori ma anche quelli più esilaranti di questa forma di debolezza.

L’AVARIZIA, indicata fra tutti i vizi capitali come “abito del male”  -definizione che, almeno per ciò che riguarda passato, risulta perfettamente calzante e condivisa- verrà esaminata nelle sue innumerevoli varianti, dalle più spassose  (Paperon De’ Paperoni e Mazzarò da “La Roba” di Verga) a quelle spregevoli (l’usuraio, lo scroccone, l’avido) ricorrendo a letture, proverbi, modi di dire, ecc. Definita  da San Paolo “radice di tutti i mali”, l’AVARIZIA verrà  quindi osservata attraverso la lente dei  testi a lei dedicati dai Padri della Chiesa e le parole di Mandeville e Goethe.

Scopriremo così che l’AVARIZIA,  detiene tra le sue caratteristiche l’essere camaleontica: numerosi infatti sono gli slittamenti semantici cui è andata soggetta nel corso dei secoli che hanno visto posizioni dottrinarie e giudizi morali altalenanti: si tratta del peggiore dei peccati o è l’emblema della virtù capitale e necessaria allo sviluppo economico?

Gli avari sono contemporanei antipatici ma graditissimi antenati. Questa mutevolezza di sentimento nei confronti del denaro, inteso come simbolo, si può spiegare e se sì, come?
Sono davvero i soldi a muovere il mondo?
Questi alcuni dei quesiti a cui si cercherà risposta nel corso dell’incontro borgese.
Una conversazione che permetterà di  scoprire come l’avarizia ci riguardi tutti, chi più chi meno,  e come la storia del denaro sia una vicenda dello spirito, prima che dell’economia, anche se una tale affermazione può sembrare un’eresia…
2Cartolina_Avarizia
Ciascuna serata de I MAGNIFICI 7 verrà introdotta da un  brevissimo assaggio teatrale; la parola passerà dunque ai grandi di tutti i tempi: Shakespeare, Goldoni, Sofocle, Goethe….per una carrellata di grandi viziosi, portati in scena dall’ingegno di commediografi, drammaturghi, tragedi: un omaggio anche alla vocazione teatrale quasi cinquantennale del paese del teatro: Borgio Verezzi.

Comments are closed.